Brevi dal mondo del lavoro

E’ nata una nuova figura professionale. Nonostante la crisi. Una vera notizia. Il “professionista della protesta”. Gli analisti più acuti ne descrivono la specifiche caratteristiche: non esiste quando tutto tace. E’  generalmente un uomo. Si materializza come uno zombi non appena la gente scende in piazza. Veste male. Non si capisce mai se sia un no global, un nazi, un ultrà, un camorrista, un operaio incazzato, uno studente disperato, un disoccupato organizzato, un mitomane allo sbando, un agente imboscato. Sparisce dai telegiornali il giorno dopo. Lascia evidenti tracce audio e video. Non lo conosce nessuno. Non lo ricorda più nessuno. Ma è noto alle forze dell’ordine. Si calcola che l’apporto economico di questo nuovo lavoratore in termini di Pil propizierà un piccolo aumento del segno più. Non tralasciando il beneficio di un incremento della qualità della vita, perché chi non può partecipare per lavoro o impegni familiari ha la possibilità di sottoscrive nei suoi confronti una delega. Così da poter tornare pacificamente a casa, felice di aver dato il suo contributo. Nei prossimi anni, concludono gli esperti, sarà una figura chiave della società. Decisiva per permettere che tutto prosegua come sempre. E i più si occupino solo delle loro faccende. Che è meglio per tutti.

Postilla bignamica: esiste solo nella mente di chi pretende che tutto resti uguale.

Torto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...