Fra tutte, tu

paz

Pieno di tutto il tuo amore ho percorso strade impossibili e sentieri interminabili, fiducioso e felice, perché mi avresti aspettato al ritorno. Ho mangiato fino in fondo la mia vita e buttato il torsolo in un fosso, perché i semi non andassero sprecati. Ho lasciato tavole imbandite per venirmi a saziare solamente di te. E non fui mai più sazio di così. Ho staccato parti di me per lanciarle nel fuoco, le ho viste consumarsi tra il fumo dei ceppi freschi bagnati di resina e la cenere che volava via con i miei inutili discorsi. Ho cercato di fermarmi prima del vuoto, sono  precipitato sul tuo corpo, leggero, per venirti a riempire di dolore e felicità. Ho aspettato, molto più di quanto avrei dovuto, sperato, contro ogni evidenza, taciuto, per troppo tempo, un lunghissimo treno di parole. Ho pianto, ho riso, ho goduto, ho perso. Ho tantissimo. Ho solo me stesso. Ho tutto e non ho più niente, perché più niente è tutto questo, se tu non sei qui, vicina. Ho amato, sempre. Innamorato migliaia di volte. Fin da bambino. Decine e decine di volti, di mani, di amori e di incontri, per amare e riuscire a trovare una sola persona nel mondo, una sola volta e per sempre, una sola donna per tutte e sei tu.

Annunci

Informazioni su torto45

Versi e visioni di rivolta metropolitana
Questa voce è stata pubblicata in Brevi storie. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Fra tutte, tu

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...