Sulla stessa strada

I  nostri padri  e le nostre madri  sognarono e crearono realmente un mondo diverso. Violentarono il passato, aprirono nuove strade e pensarono nuove idee, costruirono ponti tra i popoli. Le nostre madri, i nostri padri –  con gli occhiali di osso, gli abiti scuri e le cravatte nere che rimbalzavano sulle camicie bianche inamidate, mentre correvano allegri nei cortei – vissero anni di speranze e rivolgimenti felici e sofferti. Figli della Resistenza, giovani degli anni Sessanta, genitori della grande crisi, mai avrebbero immaginato questo tempo di indici al ribasso, questo scherzo dell’ultramoderno che ingrigisce gli animi e fa strage di ipotesi. Cantammo con loro canzoni di lotta, nelle Cinquecento stracariche di bambini e col tettuccio aperto, per tutte le estati pastello degli anni Settanta, quando le loro idee si fecero vita. Quando festeggiammo, insieme, la chiusura dei manicomi. Quando vedemmo in tv, insieme, il sangue di via Fani. Attraversammo gli Ottanta, proprio quelli dei paninari, nostri vicini di banco a scuola. Cadde il Muro, ne costruirono altri. Per ogni trattato di pace, una nuova guerra. Lasciammo orme di Pantera e messaggi sui muri, ci prendemmo spazi urbani abbandonati per riempirli di senso e libertà. Iniziò il secondo millennio, sull’asfalto di piazza Alimonda, nella nube di Ground Zero. Da una guerra all’altra, crisi dentro crisi, sempre  più in fondo. Le nostre madri e i nostri padri ci guardano spaventati, dopo aver fatto tutto ciò che potevano. Li ringraziamo, li abbracciamo, gli diciamo di non preoccuparsi. E’ il nostro tempo. E ce lo prenderemo costi quel che costi.

Annunci

Informazioni su torto45

Versi e visioni di rivolta metropolitana
Questa voce è stata pubblicata in Brevi storie. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...