Suole raschiate

Ho messo in fila tutte le scarpe della mia vita. Un serpente di chilometri, dal cemento di questi quartieri brutti ai campi lontani oggi bombardati di fiori. Ho disegnato un millepiedi irregolare, affollato di anfibi e sneakers, occhi di bue e stivali, gli echi di passi e fughe lontane sui plantari consumati. Ho incontrato amici e brutte giornate, in quelle scarpe camminate agli angoli di strade buie  o ferme in lunghe soste a non fare un cazzo, allegri. Ho camminato a lungo per ritornare all’inizio, da quest’ultimo paio di fantastiche strisce che profumano di sfida alle scarpette di cuoio blu, grandi come il mio pollice. Andata e ritorno, scarpe destre e sinistre, un binario lungo un’esistenza, con i segni di asfalti e sterrati, terreno e pioggia, case e luoghi dimenticati sotto la gomma, il cuoio e i tacchetti delle suole raschiate. Ho calpestato i giorni, calciato gli eventi, spento sigarette e raccolto gomme da masticare sotto i milioni di passi che mi hanno portato qui. Saltando sugli scogli appuntiti, lungo questo piccolo canale di Mediterraneo in cui mi specchio da giorni antichi, ho forato l’ultimo paio di scarpe, nonostante i lacci candidi appena lavati ad alte temperature, per cancellare i segni della città. Ho iniziato a correre scalzo per capire, un’altra volta ancora, se sono in grado di rincorrere qualcosa o qualcuno, o semplicemente di scappare il più lontano possibile da qui.

Immagine

Annunci

Informazioni su torto45

Versi e visioni di rivolta metropolitana
Questa voce è stata pubblicata in Brevi storie. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Suole raschiate

  1. unlucano ha detto:

    e che Torto ho fatto a non aver cercato il tuo blog prima!…se non ti spiace, prendo le tue scarpe in prestito e mi faccio una camm’nat tra poesie, manifesti, contesti e proteste, ricerche d’identità, libertà e pacificazioni, dal Sud al Sud unsaluto da unlucano!!

    • torto45 ha detto:

      Grazie amico! Prendi pure tutte le scarpe e le direzioni che trovi sulle strade del blog. Non potro’ che esserne onorato! Grazie, bel commento davvero.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...